Libri

 

 

Cristina Cattaneo , Il pozzo e la luna (Aracne Editrice, 2013)

 

Schermata 2017-12-10 alle 10.40.11

 

L’incontro più suggestivo con la civiltà nuragica, è  rappresentato non dalle bellezze delle sue coste, ma con i suoi monumenti antichi e in particolare con i templi a pozzo, veri e propri edifici  di culto della dea terra.   Questi monumenti di pietra sono veri e propri templi dedicati a culti antichissimi incentrati su una religiosità precristiana che celebrava la terra come nutrice, come fonte di vita.

L’Universo amoroso è un dialogo con Francesco Alberoni  che ci guida a una riflessione sui cambiamenti che stanno interessando le relazioni d’amore e le forme sociali che le sostengono.

 

Cristina Cattaneo Francesco Alberoni, L’universo amoroso Jouvence, 2017.

copertina universo amoroso

 

 

Negli ultimi quindici anni abbiamo assistito al definitivo smembramento del paradigma patriarcale e al posto delle regole che hanno governato la società per oltre due mila anni, stanno emergendo nuove modalità di relazione: oggi la coppia si forma in totale libertà, senza freni e vincoli, senza costrizioni da parte della famiglia e delle leggi. Questo conduce alla formazioni di unioni più brevi e instabili e allo sfaldamento della famiglia, che costituiva il fondamento della società.

Il dialogo si sofferma sul mondo che cambia, sulle nuove forme di famiglia che ruota intorno alla donna e sul dilagare dell’individualismo che sembra essere la nuova religione. Ma rilevano anche che il bisogno interiore di relazione nell’uomo è sempre vivo: ritroviamo sempre lo slancio dell’amore come rinascita e la naturalità della coppia tende sempre a riformarsi.
Nei periodi di cambiamento in cui vengono meno le regole collettive, il rischio è costituito dalla caduta nella barbarie: gli autori sottolineano l’imperativo morale di rifarsi alla morale universale, cioè una morale elementare che viene prima di ogni forma specifica di etica. Essa è costituita dal rispetto: il rispetto della coppia, il rispetto per l’altro. Essere gentili, fare in modo che l’altro stia bene, trattarsi bene, aiutarsi, non essere egoisti, non imporre sempre il proprio volere, ascoltare i reciproci bisogni. L’antidoto alla regressione è ritornare a insegnare la morale della specie umana, che non sarebbe sopravvissuta senza questi principi.

 

 

Cristina Cattaneo Beretta, Francesco Alberoni, Amore mio come sei cambiato Mondadori, Piemme 2019

978885666902HIG_a0e777a30a08c97ede1af3a38a76bb30

 Com’è cambiato l’amore? Quali sono i codici che maschi e     femmine utilizzano quando si relazionano? E cosa si aspettano  l’uno dall’altro, cosa sognano, cosa sono disposti a fare? Possiamo prendercela con l’individuo singolo e dire: le persone oggi sono incapaci di amare, pensano solo a loro stessi, sono egoisti, pensano al denaro. 

Ma questa non è mai una spiegazione. Quando tutta una popolazione tende a comportarsi in certi modi, significa che questo comportamento è sintonico con un certo tipo di società e i suoi “valori” . E quali sono questi valori? 

 

Amore mio come sei cambiato è un libro importante per chi voglia capire cosa è veramente accaduto, quali sono i messaggi che vengono più travisati.  In campo amoroso è avvenuta una vera rivoluzione tanto sessuale quanto sentimentale che ha liberato straordinarie potenzialità e creato anche nuovi problemi e nuove nevrosi. Molte cose sono cambiate, altre invece sono rimaste immutate e il conflitto fra ciò che permane e ciò che muta produce spesso errori, incertezza e disordine. Il libro è di 350 pagine, è scritto con con un linguaggio molto chiaro e si potrà anche leggere aprendolo a caso perché ogni capitolo tratta un argomento. E’ ricchissimo di esempi e siamo sicuri che sarà utile per conoscere noi stessi e affrontare i problemi della nostra epoca. È un libro scritto da un uomo e una donna insieme perché né un maschio da solo, nè una femmina da sola avrebbero potuto farlo perché nessuno ha vissuto le delicatissime esperienze e i problemi dell’altro sesso. 

 

Cristina Cattaneo Beretta, Francesco Alberoni – L’amore e il tempo,  La nave di Teseo 2020

 

schermata-2020-09-07-alle-09.03.03-225x300-1

Una delle esperienze fondamentali dell’amore è il desiderio che si presenta nel presente, ma anche come anticipazione del futuro, anticipazione gioiosa, come dubbio o come attesa. il tempo è la sostanza dell’amore. Noi possiamo innamorarci in un istante. Il nostro desiderio può continuare per anni e anni o spegnersi come il lume di una candela in un attimo. L’amore è la cosa più duratura e più fragile e l tempo è la sua sostanza, ciò di cui vive.

Il libro in particolare distingue e descrive l’amore bilaterale e unilaterali e ha un capitolo dedicato alla dipendenza affettiva

 

Cristina Cattaneo Beretta, Francesco Alberoni – 1989 2019 Il rinnovamento del mondo  La nave di Teseo 2021

Schermata 2021-10-03 alle 18.49.34Questo libro racconta la storia che si svolge fra due date.

La prima è quella della caduta del muro di Berlino il 15 novembre 1989 e la seconda il 19 novembre 2020.

Nella prima termina la divisione del mondo in due blocchi ideologici, il mondo atlantico e quello sovietico ed incomincia un processo di globalizzazione in cui scompaiono le frontiere fra gli stati,  scompare  l’immagine di un nemico  e tutto appare uniforme. 

La seconda data cade quando su questo processo di dissoluzione e di disordine economico   ha fine.

Quando l’entropia del sistema diventa troppo alta  e incomincia.  Un processo di. differenziazione.

Questo processo è stato accelerato   dalla pandemia di coronavirus che ammenta la già iniziata differenziazione fra Asia e mondo atlantico. Avviene  allora la firma del RECP che da inizio al decoupling  la separazione  della economia occidentale e di quella orientale sotto l’egemonia cinese.

 Il rinnovamento del mondo avviene perciò in due fasi: la prima di unificazione, standardizzazione con la rivoluzione del web   che mette tutti in comunicazione istantanea con tutti nella stessa lingua, l’inglese.

Il mondo, preso come da una follia di sviluppo di   libertà illimitata diventa un grande mercato in cui si affermano prepotentemente poche Super-nazioni come gli USA, la Russia, la Cina e l’India e gli smisurati monopoli sovranazionali come Apple, Google, Facebook Amazon.  Il sistema economico politico sociale lavorativo occidentale   ne risulta sconvolto: crollano le istituzioni, i loro valori millenari e dilaga il disordine.

Tutto questo sino a fine 2019, quando incomincia a circolare il Covid. È un brusco risveglio. I trent’anni intercorsi tra il 1989 2019 hanno iniziato ad apparirci allora come il modo in cui l’umanità, soprattutto occidentale si è confrontata con una trasformazione potente veicolata da un’ideologia talmente forte che non permetteva di vedere cosa stava realmente sotto i nostri occhi.

 Con il diffondersi della pandemia e i suoi attacchi ripetuti, però, il mercato diventa insufficiente, di colpo diventa essenziale lo Stato, cresce il bisogno di regole, di disciplina, di giustizia, di un nuovo ordine   locale e mondiale. L’occidente riscopre i suoi valori.  È l’inizio di una nuova epoca, un nuovo risveglio, di una  rinascita.